Primavera in armocromia: scopri se sei una donna primavera e quali colori ti stanno bene

Secondo l’armocromia per essere una donna primavera bisogna avere delle precise caratteristiche cromatiche. Ma che significa essere una donna primavera?

L’armocromia è una disciplina che studia l’armonia dei colori con lo scopo di esaltare la bellezza di ogni individuo.

L’armocromia sostiene che per essere una donna primavera vi devono star bene i colori della primavera! E per stabilire se vi stanno bene o meno non basta solo il gusto personale, perché a volte ci piace così tanto un colore che pensiamo ci stia sicuramente bene invece può succedere che non ci valorizzi per niente! E questo succede spesso con il nero…a breve vi spiegherò il perché!


In base al nostro colore di capelli, occhi e carnagione ci starebbero bene una specifica serie di tinte studiate per esaltare le proprie tipicità. Secondo l’armocromia alla donna primavera stanno bene i colori luminosi e caldi!

Le basi dell’armocromia


L’autrice del libro “Armocromia, il metodo dei colori amici che rivoluzionano la vita e non solo l’immagine” Rossella Migliaccio, sostiene che tutti possediamo colori amici e altri nemici, il segreto sta proprio nel saperli scegliere e abbinare.

I colori si dividono in quattro stagioni: Inverno, Estate, Primavera e Autunno. L’appartenere a una categoria piuttosto che a un’altra dipende dal mix di occhi, pelle e capelli, che definiscono le tonalità.

All’Inverno e all’Estate appartengono i colori freddi mentre all’Autunno e alla Primavera appartengono i colori caldi e saturi.

Il principio su cui si base l’armocromia è che ognuno di noi ha dei colori amici, che esaltano e valorizzano il nostro aspetto, mentre i colori nemici, al contrario ci imbruttiscono e invecchiano, rendendoci disordinati e stanchi.
L’armocromia si basa su quattro elementi fondamentali: il valore, l’intensità, il sottotono e il contrasto.
Il valore è l’elemento che predomina tra chiaro e scuro, l’intensità indica la brillantezza dei propri colori, il sottotono è la temperatura della nostra pelle, e il contrasto è la differenza tra le nostre unicità, cioè la pelle con i capelli o con gli occhi.

I colori tipici invernali sono profondi e con una elevata intensità, come il blu notte e il bianco. L’autunno ha i colori caldi della “terra”: come il giallo, il marrone e il rosso. Le persone che appartengono a questa stagione, hanno un’intensità bassa.
I colori amici di chi appartiene all’estate sono quelli freddi, un pò soft e delicati perché la stagione estiva possiede una luce più intensa che rende meno intensi i colori che ci circondano.


Tutte le stagioni sono caratterizzate dalla presenza di questi elementi per cui l’armonia ottimale sta nella giusta combinazione delle nostre tonalità con l’abbigliamento, il trucco i capelli.
Un sistema che ha dello straordinario, se si pensa che in questa maniera, tutti sarebbero in grado di gestire al meglio il proprio look, evitando di adottare il solito, grigio o nero. E’ vero a noi tutte piace il nero, ma sapete che si tratta di un colore nemico di quasi tutte le stagioni? Secondo l’armocromia il nero starebbe bene solo alla donne che appartengono alla stagione Inverno!

Primavera in armocromia


Secondo l’armocromia per essere una donna primavera bisogna avere i colori luminosi e caldi che sono proprio i colori che più vediamo in Primavera. La natura si risveglia, gli alberi in fiore appaiono come dipinti, il sole ricomincia ad abbagliarti. Ecco perchè le persone che appartengono a questa categoria hanno un aspetto radioso.

Inoltre ogni stagione si suddivide in 4 sottocategorie in base alla sua caratteristica dominante. Nel caso della Primavera le sottocategorie sono: Light (chiaro) Warm (caldo) Bright (brillante) Puro.


Le donne Primavera, più rare e difficili da riconoscere, hanno valore cromatico e intensità alta cioè i colori sono brillanti. Generalmente hanno i capelli biondi, con sfumature dorate, oppure rossi. O capelli castani con sfumature calde.

Gli occhi, invece, sono azzurri o verdi vivaci. Oppure nocciola chiari sempre con sfumature calde al loro interno.

Chiara Ferragni PRIMAVERA LIGHT
Emma Stone PRIMAVERA WARM
Sara Sampaio PRIMAVERA BRIGHT
Cameron Diaz PRIMAVERA PURA

Quali colori stanno bene alla donna Primavera?

Se avete queste caratteristiche allora la vostra palette sarà ricca di colori beige/albicocca, rosa salmone, giallo chiaro, arancio, verde acqua, turchese e i blu, sempre nelle tonalità calde e luminose. Grazie all’incarnato radioso, le donne Primavera reggono molto bene i colori forti.

I colori da bandire sono grigio, nero, bordeaux, viola scuro, verde militare, blu notte e tutti i colori spenti.

Ovviamente questo non vuol dire che se vi piace un vestito o completino intimo nero non potete indossarlo, però sappiate che ci sono dei colori che vi stanno meglio e che vale la pena provare.

Di seguito una selezione di lingerie perfetta per la donna Primavera:

Il test dei colori e delle stagioni di Rossella Migliaccio

Per analizzare nel modo più corretto a quale stagione e sottogruppo appartenete bisognerebbe eseguire il test dei colori di Rossella Migliaccio.

Il primo consiglio è quello di eseguire questo procedimento sotto l’illuminazione naturale, col volto privo di trucco e con i capelli ben coperti.  
Vengono avvicinati al viso dei drappi colorati, nella versione “caldo/fredda” e poi dei metalli.

Questo serve per capire se avete sottotono caldo o freddo. Se è freddo la vostra stagione di appartenenza sarà Estate o Inverno. Se il sottotono è caldo sarete Primavera o Autunno.

Abitualmente si comincia con i drappi con tonalità tendenti al “verde”, per contribuire a stabilire l’intensità.
Poi attraverso i “drappi” con le righe si pondera il contrasto.

Sul sito ufficiale di Rossella Migliaccio è possibile acquistare il kit per fare il test a casa o prenotare una consulenza con il team dell’esperta di armocromia.

Suggerimenti utili per chi è inesperta

Per tutte coloro che si apprestano a familiarizzare con questo tipo di analisi, il primo consiglio da seguire è quello di cercare sempre di fare una valutazione oggettiva sulla propria persona.
Dunque è essenziale porsi anche delle domande specifiche come, per esempio, chiedersi se si usa un certo colore perché lo apprezziamo oppure perché ci sta veramente bene.
Seguendo tutte le indicazioni di una persona esperta in materia come appunto Rossella Migliaccio e del suo libro Rossella Migliaccio, Armocromia. Il metodo dei colori amici che rivoluziona la vita e non solo l’immagine potrete non solo scoprire la vostra stagione, ma avrete anche la possibilità concreta di poter potenziare visibilmente la vostra immagine.