Lingerie per il primo appuntamento: quale scegliere? Le regole per non sbagliare

Il momento tanto atteso del primo appuntamento è arrivato, adesso non vi resta che pensare cosa indossare. Diciamoci la verità: già scegliere l’outifit è un’impresa ardua, ma molto di più potrebbe essere la scelta della lingerie! Il primo appuntamento è sempre un’incognita, per questo l’ideale sarebbe optare per un intimo che vi faccia sentire in ordine e allo stesso tempo sicure. La prima vera regola e la più importante è questa: scegliete un completino che piace a voi e che vi faccia sentire a vostro agio!

E adesso passiamo alle altre “regole”, che non sono vere e proprie regole ma consigli!

1. Push-up? Sì, ma senza esagerare
Se avete il seno piccino e non vi sentite per nulla a vostro agio senza indossare un reggiseno push-up, fatelo pure. Fondamentale, però, è che tenete ben a mente di non esagerare, va bene un leggero push-up che vi regala una taglia in più, ma basta così. Niente reggiseni dalle imbottiture eccessive, in quanto la prima regola per non fallire al primo appuntamento è quello di essere il più onesti possibile. Inoltre, darete di voi l’impressione di essere poco sicure.

2. Abbina la lingerie all’outfit
Se avete deciso di indossare un outfit sobrio, ad esempio composto da una camicia ed un pantalone e non volete far intravedere l’intimo, prediligete una lingerie sobria senza troppi pizzi e ricami e di un color carne o, almeno, di un colore simile all’outfit e che non segni troppo. Quindi se indossate un abito molto aderente, optate per uno slip o un perizoma senza cuciture (queste regole valgono sempre e non solo al primo appuntamento!)

3. Completino abbinato
Secondo un detto se una donna indossa un completo intimo abbinato è lei che ha deciso di passare la notte insieme. Se ci pensate bene, in fondo, è così nella maggior parte dei casi. Se non volete un dopo appuntamento a priori, la scelta dell’intimo sarà l’ultimo dei vostri pensieri. Siete d’accordo?

4. Body? Perché no
Il body è un capo intimo che è tornato molto di moda negli ultimi tempi. E quelli in pizzo restano i più apprezzati. I body sono perfetti da indossare sotto una camicetta leggera o come sotto giacca per lasciare intravedere qualche scollatura o trasparenza sexy. Si tratta di un capo molto sensuale, ma allo stesso tempo comodo e, soprattutto la scelta giusta se non volete ricorrere ad un completino.

5. Meglio slip, perizoma, tanga o culotte?
Per quanto riguarda la parte di sotto, il panorama è davvero variegato, ma anche in questo caso, l’ideale è scegliere l’indumento che vi fa sentire meglio. Gli slip, ad esempio, possono essere sexy e intriganti, soprattutto quelli più sgambati e in raso. Perizoma e tanga, invece, sono perfetti se volete osare. Se volete rendergli il compito difficile, ma allo stesso tempo intrigante, abbinatelo ad un bel bustino ricco di gancetti e laccetti. Infine, ci sono le culotte: quest’ultime sono un evergreen che si adattano bene a diverse occasioni. La culotte, infatti, è discreta, ma allo stesso tempo molto sensuale, mette in risalto le parti giuste e dona anche un tocco di eleganza che non guasta mai.

6. Parola d’ordine: comodità
Qualsiasi sia il tipo di lingerie che scegliete di indossare al vostro primo appuntamento, ricordatevi che l’aspetto più importante, è la comodità. Un reggiseno a balconcino, ad esempio, è l’ideale per mettere in risalto il seno, ma se non l’avete mai indossato, potrebbe risultare scomodo. Stesso discorso vale per bustino, tanga e perizomi, se non siete abituate a metterli, rischierete di passare tutta la sera a sistemarvi perché non vi sentite comode.

Dopo questi consigli, spero utili, ci tengo a sottolineare che la lingerie è una scelta che dovremmo fare sempre per noi stesse prima di tutto. Certo se piace anche al nostro partner, beh tanto meglio, ma non è quello l’obiettivo. Anche perché se un determinato completino piace prima di tutto a noi, e ci fa sentire a nostro agio anche se non è particolarmente succinto, ci renderà irresistibili a priori!